Trading Derivati

Il trading su derivati è una strategia con opportunità di ritorno sul capitale impiegato molto buone che consiste nella compravendita di contratti derivati, il cui valore deriva da beni quali materie prime, titoli azionari, tassi d’interesse, valute ed indici, chiamati attività sottostanti.

Il trading su derivati avviene per gestire un rischio specifico (“hedging”), per arbitraggio o per pura speculazione, ottenendo guadagni elevati grazie alla leva finanziaria, ovvero la possibilità di controllare una grande quantità del bene sottostante a fronte di un budget limitato.

I mercati di riferimento per il trading su derivati sono quelli non regolamentati (“over-the-counter” o OTC) che a differenza dei mercati tradizionali (come il NYSE a Wall Street) prevedono l’incontro di domanda e offerta solo su circuiti elettronici grazie all’aiuto di broker e delle piattaforme per il trading online. Alcuni tipi di derivati, in particolare i forward, possono essere soggetti a rischio di default di una delle due controparti. A partire dal 2010 sono però state attuate una serie di riforme per istituire casse di compensazione e rendere il mercato dei derivati più sicuro e liquido.

 

 

E' importante sottolineare che fare trading su derivati non significa fare compravendita del bene sottostante il contratto (ad esempio frumento, rame o petrolio): lo scopo del trader non è quello di arrivare alla consegna materiale del bene sottostante (as es. petrolio o frumento) ma di lucrare sulla differenza di prezzo chiudendo la sua posizione con una transazione opposta (“off-set transaction”) a quella intrapresa all’inizio delle operaizioni. Un’altra peculiarità del trading sui derivati è che la società di intermediazione mobiliare (“broker”) presso la quale si ha il proprio conto non richiede di coprire l’importo complessivo delle negoziazioni (il controvalore dell’attività sottostate) ma solo una piccola percentuale chiamata margine. Potrete effettuare trading su ETF, azioni, indici, valute e materie prime, comodamente da casa oppure da piattaforma mobile.

Fare trading sui derivati è possibile attraverso le molte società di intermediazione mobiliare (“broker”) presenti oggi su internet che offrono accesso ad una varietà pressoché infinita di strumenti con i quali assicurarsi profitti e ritorno soddisfacenti.